News

Presentato il Chilometroverde di Segrate, riqualificazione in forte relazione con Centroparco di AG&P

Il sindaco di Segrate Paolo Micheli, affiancato dal suo vice Francesco Di Chio e dallo studio olandese West8, ha presentato “Chilometroverde”, riqualificazione in forte relazione con Centroparco seguito da AG&P greenscape.

Ciascuno degli interventi di AG&P per Centroparco si aggancia ad altri progetti promossi dal Comune di Segrate nel corso dei decenni; progetti che concorrono tutti a costruire un futuro sempre più sostenibile e all’insegna della qualità del paesaggio. Da Chilometroverde, alla Ciclopolitana, al prolungamento della linea della metro M4, il Centroparco è integrato a tutto questo. Il riferimento e primo obiettivo è la scala locale, ma è anche quella metropolitana, nel tentativo di mettere a sistema visioni, ma soprattutto soluzioni, più aperte e sinergiche con il territorio circostante.

Chilometroverde è una rigenerazione urbana che interesserà tre chilometri e mezzo della città e punta a trasformare la strada Cassanese in un corridoio verde verso Milano, creando nuovi collegamenti tra i quartieri e luoghi che potranno essere vissuti da cittadini e negozianti. La Cassanese (ex SP103) costituisce una vera e propria barriera fisica a nord di Centroparco che negli anni ha provocato una frattura delle relazioni tra i quartieri, andando a creare dei disagi nella fruizione di alcuni servizi e nell’incontro delle persone. Con la realizzazione della Cassanese Bis, si procederà a declassare effettivamente il tratto cittadino dell’ex provinciale, attivando quindi misure concrete di ricucitura del tessuto urbano inserite nell’ambizioso progetto del Chilometroverde.

«Con grande orgoglio e con un po’ di presunzione dico che a Segrate stiamo facendo grandi cose che hanno grande significato oggi ma soprattutto l’avranno domani – ha dichiarato il sindaco Paolo Micheli – Ci stiamo impegnando per lasciare alle future generazioni di segratesi, ai nostri figli e nipoti una città migliore di quella che abbiamo trovato. E allora penso ai grandi progetti che in questi pochi anni di lavoro abbiamo testardamente portato avanti e ottenuto: la Cassanese bis o Viabilità speciale, che era ferma da decine d’anni; il prolungamento fino a Segrate centro della metropolitana M4 che sembrava un obiettivo irrealizzabile; la creazione della stazione ferroviaria di porta Est con l’Alta velocità; l’ampliamento e la salvaguardia dei nostri parchi grazie a una strenua opera di difesa del territorio e del bene comune stravinta contro gli speculatori. E poi il Chilometroverde, un’opportunità straordinaria che abbiamo per avvicinare i nostri quartieri e abbattere quel muro orizzontale che oggi è la Cassanese, per vivere al meglio tutti insieme la nostra bellissima città».

 

Dettagli

Data Gio 14 Mar 2024