Progetti

Nuovo Centroparco

 

La storia del Centroparco è un percorso di crescita che tutti i segratesi stanno vivendo assieme anno dopo anno, particolarmente affezionati e interessati al suo progresso. Quest’area, in passato in abbandono o utilizzata come cava, è oggi un ingranaggio di un sistema di trasformazioni complesso che si appresta a diventare un servizio ecosistemico multifunzionale per l’intera area circostante Segrate.
Questa visione si sviluppa su tre direttrici principali: quella ecologica (aria, acqua, terra e biodiversità), quella produttiva (economia sostenibile, cibo di prossimità, energie, idee, riciclo) e quella socio culturale (memoria, sport, educazione, partecipazione, cura, abitare, incontro, condivisione).
Centroparco è un progetto che ha l’ambizione di restituire progressivamente agli abitanti di Segrate, e non solo, vasti spazi prima inaccessibili o inutilizzabili.  Oggi il Centroparco presenta alcuni ambiti già sviluppati e vissuti dalla comunità, altri già approvati o in corso di realizzazione, altri ancora da sviluppare in seguito alle prossime dismissioni delle attività di estrazione.

Le aree più caratterizzanti del masterplan sono:

-Il percorso ad anello, in parte già realizzato, che coinvolgerà l’intero parco attorno allo specchio d’acqua

A est
-L’accesso dal centro storico, con aree giochi, bar, il grande Prato delle Feste, percorsi ciclopedonali e la balconata affacciata sull’acqua

 

A sud
-OasiS, Il progetto di riqualificazione della sponda del lago seguito dallo studio MAST, che prevederà anche un imbarcadero dove poter noleggiare barche elettriche per le escursioni sull’acqua e sulle nuove isole galleggianti.

A ovest
– La futura area della Ghianda, che sfruttando i movimenti di terra già esistenti creerà un paesaggio di sinuose dune verdi con diverse “stanze” dalle funzioni differenti.

A nord-ovest
-La Spiaggia verde dove rilassarsi vicino all’acqua e al suo bosco
– La futura area verde che includerà gli elementi post-industruali legati alla cava

A nord-est
– La Darsena: area di sosta alberata con piattaforme sull’acqua
– La Collina dei fiori e dei piccoli frutti
– L’anfiteatro verde al termine della passerella a nord della Cassanese
– L’area orti
– La nuova grande area giochi

Il lungo processo che ha portato dalla prima idea a oggi vuole avere il suo fondamento in un principio di equità generazionale, intesa come la capacità di una comunità di costruire e difendere un patrimonio di risorse naturali e culturali adeguato alla crescita delle generazioni future.

Dettagli Progetto

Luogo Segrate (MI)
Anno 2019
Sup. m² 1.100.000 ca.
Cliente Comune di Segrate
Fase Progetto preliminare
Landscape Team
Render ©