Pubblicazioni

Professione: architetto del paesaggio

Dettagli

Rivista Gardenia
Nr 2004

Laurea in architettura e poi tre anni di Scuola di specializzazione in architet­tura del paesaggio all’Uni­versità di Genova. Oppure laurea in agraria e poi un master all’Università di To­rino. Ma anche: diploma di scuola superiore e corso di formazione in progettazione di giardini alla Civica Scuo­la Arte & Messaggio di Mila­no o alla Scuola agraria del Parco di Monza. Per non parlare dell’esercito dei fai da te: di quelli, cioè, che, conseguito un diploma o una laurea qualsiasi, si sono messi a studiare di giardini e botanica per conto loro. C’erano mille strade, fino a ieri, per arrivare a occupar­si di architettura del pae­saggio. Mille modi per ci­mentarsi in una professio­ne dall’identità tanto in­certa quanto affascinante.