Progetti

Giardino delle Scoperte

A Segrate sta nascendo giorno dopo giorno un giardino speciale nato dalla fantasia concreta di Paolo Villa.

Si trova all’interno delle residenze di Centroparco Life, si chiama il Giardino delle Scoperte, e che sia molto particolare, lo si nota subito.

Lo nota chi ama le piante, perché riconosce le varietà pregiate, le forme naturali, lo sviluppo perfetto. Lo nota chi cerca la frescura perché trova facilmente un angolo che lo soddisfa. Lo capiscono subito anche i bambini, perché scoprono tanti modi di giocare, prima ancora di arrivare alla zona giochi. Ma lo nota anche chi cerca la strada di casa e la trova facilmente.

Forse è particolare perché è un giardino accogliente, un piccolo mondo che ha bisogno solo di qualcuno che lo ammiri. Dai balconi e dalle finestre, ma anche da vicino o da sotto le chiome. Lo ammirano anche gli uccellini che qui hanno trovato rami carichi di bacche appetitose.

Un giardino dall’ animo generoso che dona l’ombra per l’estate e i grandi spazi soleggiati dove far risaltare le allegre tavolozze di colori, che mette a disposizione le zone più belle per disporre abbondanti aiuole di piante aromatiche e profumate. Un’oasi di pace e di silenzio che regala delle sorprese che andremo a scoprire passo dopo passo.

E’ un verde per tutte le stagioni, perché le attività e la disposizione delle aree sono calibrate in modo che estate e inverno, sera e mattino abbiano sempre un posto dive esprimere la propria vitalità.

Il parco si sviluppa attorno a concetti molto semplici, ma fortemente caratterizzanti. E’ uno spazio unico e continuo dove non si percepiscono le recinzioni.

Il parco è avvolgente, coinvolgente, originale e con grande personalità ed è progettato per favorire e per accogliere un grande numero di richieste, provenienti da persone con esigenze molto diverse tra loro. È fatto pensando ai giovani, ai bambini, ma anche agli anziani. Per questo motivo accorpa una lunga serie di spazi tematici ambientati in un unico parco che giorno dopo giorno sta prendendo forma.

Ad oggi ad essere già stato completata la prima delle quattro storie verdi che andranno a formare il Giardino delle Scoperte.

All’interno di questa prima storia si trova il giardino della farfalla, un ingresso che porta impresse le ali di una farfalla curiosa che sembra impaziente di tuffarsi nel verde del parco. Un buon auspicio. Da qui in avanti le farfalle saranno presenti solo dal vero e non solo disegnate con la pietra.

L’Area Gioco dello Keith Haring, dove sopra al disegno ispirato dalla figura dello street artist newyorkese i bambini possono giocare in uno spazio libero dove le idee ce le mettono loro. Un laboratorio dove basta la fantasia e la voglia di muoversi. Questo quadro tridimensionale sarà leggibile anche da grande altezza, dai balconi e dalle finestre delle case e Il pavimento in gomma morbida ne fanno il luogo più sicuro per divertirsi.

Infine alla destra dell’ingresso delle farfalle si può trovare un laghetto contemplativo, che scoprirai avere la forma di un piccolo pappagallo, come quelli che oramai non è più così difficile trovare anche nei giardini delle nostre città.

Il giardino inizia a prendere forma, ed è ancora tutto da scoprire…

 

Dettagli Progetto

Luogo Segrate (MI) - IT
Anno 2020 - in corso
Sup. m² 15.000 ca.
Fase Concept, preliminare, definitivo, esecutivo, D.A.
Landscape Design AG&P greenscape
Landscape Team
Foto © Pietro Savorelli

Tipologia